Dolcificanti naturali: le alternative sane allo zucchero

da Mag 21, 2018Articoli dal mondo della scienza

Dolcificanti naturali: le alternative sane allo zucchero

I dolcificanti artificiali, compresi quelli più consumati dai diabetici, ed anche lo zucchero comune possono causare reazioni niente affatto desiderabili nel corpo…
… È il momento di adottare nuove opzioni per addolcire la dieta in modo più naturale.
 
 
Uno studio pubblicato qualche tempo fa sulla rivista Nature, afferma che l’uso continuato di dolcificanti artificiali può causare un significativo squilibrio del microbiota intestinale, che a sua volta porterebbe ad una maggiore intolleranza al glucosio anche in soggetti non-diabetici.
 
Pertanto, l’uso indiscriminato di dolcificanti, quali saccarina (E-954) o acesulfame (E-950) non è consigliabile. Allo stesso modo non è raccomandato
l’aspartame (E-951), perché a causa delle sue caratteristiche chimiche potrebbe confondere il sistema nervoso ed ormonale.

 

Fortunatamente, la natura offre alternative più sane allo zucchero raffinato o ai dolcificanti artificiali adatte per i diabetici, prediabetici e coloro che vogliono regolare l’indice glicemico ed evitare picchi di zucchero nel sangue.
Qui di seguito tre alternative valide:

 

  1. Zucchero di cocco. Ottenuto riscaldando la linfa del fiore di cocco.
    Aspetto. Simile a zucchero di canna.
    Gusto. Ricorda il caramello.
    Indice glicemico (IG) = 35
    Perché ci piace? La versione eco e bio si processa molto poco, quindi la maggior parte delle sostanze nutritive (ferro, potassio, zinco, calcio, ecc.) rimangono intatte.
  2. Stevia. Estratti di questa pianta della famiglia dei girasoli, originaria del Sud America.
    Aspetto. Più comunemente si vende sotto forma di foglie frantumate o di estratto grezzo.
    Gusto. Un po’ simile alla liquirizia.
    Indice glicemico (IG) = 0
    Perché ci piace? Nessuna caloria e capacità dolcificante fino a 300 volte superiore allo zucchero.
  3. Zucchero di betulla (xilitolo). Si estrae dalla corteccia della betulla, un albero molto comune in Europa.
    Aspetto. Molto simile allo zucchero bianco
    Gusto. Simile allo zucchero comune.
    Indice glicemico (IG) = 7
    Perché ci piace? Ha il 40% in meno di calorie dello zucchero comune. Previene la carie ed è alcalinizzante
È importante ricordare che l’indice glicemico (GI) misura la velocità di assorbimento degli zuccheri: il glucosio nel sangue è puro ed ha un punto di riferimento massimo di IG 100, e lo zucchero da tavola (saccarosio) ha un GI di 68.

Prof. Giacomo Pagliaro PhD

Hai bisogno di me?... sono qui per aiutarti!

Giacomo Pagliaro

Sono il Prof. Giacomo Pagliaro
PhD Biologo specialista in nutrizione clinica e applicata.

Amo la mia professione e amo trasmettere le mie conoscenze agli altri…
Ho deciso di creare dieta-nutrizione per essere con te ogni giorno e darti delle chicche sul mondo della salute e della nutrizione.

Contattaci

contatti

Via Lugano, 16
6945 – Origlio – Svizzera
tel. +41(0)798997526

ITALIA:

Abruzzo
tel. 366.1661419
Emilia Romagna
Piemonte
tel. 340.3586481

Contattaci al numero di riferimento della regione che ti interessa
dal lunedì al venerdì
dalle ore 9.00 alle ore 13.00
dalle ore 15.00 alle ore 19.00

Se non ti rispondiamo subito, ti ricontattiamo!

SOCIAL

Share This