Ingredienti per 4 persone:

  • 8 carciofi
  • Prezzemolo
  • 1 spicchio d’aglio
  • 3 acciughe salate
  • Olio extravergine d’oliva
  • 1 bicchiere di vino bianco

Sfogliare i carciofi eliminando man mano le bratte (impropriamente dette foglie) esterne più scure; spuntare la parte superiore della testa del carciofo con un coltello. Tagliare il gambo lasciandolo di una lunghezza di circa 5 cm ed assottigliarlo, pelandolo, fino a dimezzarne lo spessore.

Prendere una pentola in acciaio dalle dimensioni tali da inserire i carciofi all’interno a testa in giù, l’uno accanto all’altro, senza che rimangano spazi tra i carciofi e la pentola, di modo che siano vicini tra loro e ben raccolti.

Tritare finemente uno spicchio d’aglio e del prezzemolo; cospargere quindi l’aglio ed il prezzemolo tritati sui carciofi.

Lavare le acciughe salate in acqua, dissalandole, quindi spezzettarle in 3 o 4 parti e porle tra i carciofi nella pentola.

Aggiungere olio extravergine d’oliva fino a ricoprire la testa del carciofo. Un accorgimento utile è quello di scegliere una pentola piuttosto stretta, in modo tale da limitare la quantità di olio aggiunta. Versare il bicchiere di vino bianco. Coprire il tutto con un coperchio e lasciar cuocere per circa 15 minuti a fuoco medio. Servire in un vassoio, ponendo i carciofi a testa in giù e versando il condimento sul fondo della pentola con un cucchiaio.

  • Calorie: circa 130 kcal per porzione
  • Difficoltà: facile
  • Tempi di preparazione: 15 minuti
  • Tempi di cottura: 15 minuti

Le proprietà nutrizionali

Il carciofo è ben noto per i suoi valori nutrizionali e proprietà terapeutiche, grazie alla presenza di componenti bioattivi come polifenoli, inulina, vitamine e minerali. Questa pianta è una ricca fonte di vitamina C , K, oltre che di Calcio, Ferro e Zinco. Diversi rapporti scientifici hanno dimostrato le proprietà benefiche del carciofo, come proprietà ipolipemizzanti, diuretiche, anticancerogene, anti-HIV, antiossidanti, antimicotiche e antibatteriche. Effetti positivi dei polifenoli sia in vitro che in vivo del carciofo sono stati riscontrati sull’inibizione dell’ossidazione delle lipoproteine a bassa densità (LDL), altri studi invece hanno riportato risultati interessanti sull’effetto ipoglicemizzante per pazienti diabetici di tipo 2. Per tali motivi non deve mai mancare nella nostra alimentazione.

Share This