Olio essenziale di Cannella

da Nov 21, 2018Naturopatia

Cannella OE

  • Nome botanico: Cinnamomun zeylanicum.
  • Classe: Dicotyledones.
  • Ordine: Laurales.
  • Famiglia: Lauraceae.
  • Parti utilizzate: Foglie.
  • Sinonimi: C. verum, Laurus cinnamomum, Cannella vera, C. di Ceylon, C. delle Seychelles, C. del Madagascar, C. bella, C. regina, C. foglie (olio).

     

Proprietà

  • Afrodisiaco
  • Antidiarroico
  • Antidoto
  • Antielmintico
  • Antimicrobico
  • Antiputrefattivo
  • Antisettico
  • Antispastico
  • Astringente
  • Carminativo
  • Digestivo
  • Emmenagogo
  • Emostatico
  • Oressigenico
  • Parassiticida
  • Refrigerante
  • Spasmolitico
  • Stimolante
  • Stomachico
  • Vermifugo

Prof. Giacomo Pagliaro PhD

Hai bisogno di me?… sono qui per aiutarti!

Caratteristiche generali

Il Cinnamomun zeylanicum è un sempreverde tropicale che raggiunge i 15 metri di altezza. Morfologicamente presenta il fusto dalla corteccia spessa e scabra da cui nascono rami robusti e giovani polloni screziati di colore arancio-verdi. La cannella espone foglie coriacee verde lucenti e piccoli fiori bianchi. I frutti sono costituiti da drupe bianco-azzurrognole.

L’olio essenziale di Cannella può essere estratto dalle foglie ma anche dai ramoscelli o dalla corteccia interna essiccata. L’estratto vegetale ottenuto dalle foglie e dai ramoscelli è un liquido di colore variabile dal giallo al marroncino che manifesta una fragranza caldo-speziata leggermente acre. L’olio essenziale ottenuto dalla corteccia interna essiccata presenta una colorazione giallo scuro con aroma caldo, speziato, dolce e secco.

 

Efficacia antimicrobica

L’olio essenziale di Cannella ha dimostrato proprietà germicide nei confronti dei seguenti mircorganismi:

BATTERI:

  • Diplococcus pneumoniae
  • Enterococchicoli
  • E. coli
  • Streptococchi β-emolitici
  • Klebsiella sp.
  • Salmonella typhi
  • Proteus sp.
  • Pseudomonas aeruginosa
  • Salmonella pullorum
  • Staphylococcus albus
  • Staphylococcus aureus
  • Streptococcus faecalis
  • Yersinia enterocolitica

FUNGHI:

  • Aspergillus parasiticus
  • Candida albicans

  • Cryptococcus neoformans

  • Sporotrichium spp.

  • Trichophyton spp.

VIRUS:

  • Effetto antiparassitario aspecifico.

Utilizzi

L’introduzione della Cannella come spezia domestica risale all’antichità. Oltre a ciò la tradizione erboristica popolare, specie orientale, destinava il Cinnamomun zeylanicum al trattamento di:

  • Raffreddore e influenza.
  • Problemi digestivi.
  • Disturbi renali.
  • Reumatismi.
  • Problemi mestruali.

In aromaterapia, questo olio essenziale prevede numerose applicazioni.

Apparato gastrointestinale
L’olio essenziale di Cinnamomun zeylanicum può essere utilizzato nel trattamento di molti disturbi dell’apparato digerente. In effetti questo estratto vegetale è in grado di svolgere diverse azioni fondamentali quali:

  • migliorare la digestione;
  • concorrere a ripristinare una flora intestinale ottimale;
  • contrastare i principali disturbi connessi alle disfunzioni dell’apparato digerente;

Come detto la Cannella è in grado di migliorare la digestione e l’assorbimento intestinale. In effetti le proprietà aperitive, stomachiche, digestive e antispastiche dei principi attiviti contenuti in questo olio essenziale sono in grado di contrastare fenomeni anoressici e di migliorare la digestione (proprietà antidispeptiche).

Considerate le elevate proprietà antimicrobiche riguardo alcuni enterobatteri, funghi e parassiti, l’olio essenziale di Cinnamomun zeylanicum trova applicazione nel trattamento di diverse forme di alterazioni della flora intestinale. Questo è il caso delle disbiosi, specie quelle di tipo fermentativo dove le alterazioni della flora intestinale interessano specialmente il segmento distale dell’intestino Tenue e il tratto prossimale del Crasso, con forte incremento dei batteri saccarolitici. Per la sua composizione in principi attivi questo olio essenziale può comunque essere utilizzato anche per contrastare le disbiosi di tipo putrefattivo, caratterizzate cioè da squilibri della flora intestinale relativi al segmento distale dell’intestino Crasso, dove si manifesta un forte incremento delle componenti microbiche proteolitiche.

Di conseguenza l’olio essenziale di Cannella deve essere considerato un efficiente antidisbiotico ad ampio spettro che può essere utilizzato praticamente in tutte le forme di alterazione della flora intestinale. Il contrasto dei fenomeni disbiotici può garantire ulteriori vantaggi. A tal riguardo è da tener presente che le disbiosi intestinali causano anomalie nell’assorbimento enterico, rendendo meno efficiente questo processo ed esponendo il soggetto a fenomeni di intolleranze o vere e proprie allergie alimentari. Di conseguenza le proprietà antidisbiotiche dell’olio essenziale di Cannella, permettono di contenere, a livello enterico, l’anomalo incremento di tali disturbi favorendo il ripristino delle condizioni microbiologiche e fisiologiche ottimali.

L’olio essenziale di Cinnamomun zeylanicum ha dimostrato sperimentalmente anche una azione antimicrobica verso diversi agenti eziologici di infezioni intestinali quali: Salmonella typhi, Salmonella pullorum e Yersinia enterocolitica. Di conseguenza l’olio essenziale di Cannella può essere utilizzato per contrastare alcune forme di infezione intestinale di origine alimentare.

L’estratto vegetale di Cinnamomun zeylanicum presenta inoltre proprietà antinfiammatorie, antispastiche, antiputrefattive, carminative e astringenti che permettono di contrastare molti disturbi connessi alle disfunzioni dell’apparato digerente. Di conseguenza questo olio essenziale può essere utilizzato validamente per contrastare gastriti, enteriti, coliti, flatulenza e diarrea.

Apparato respiratorio
L’olio essenziale di Cinnamomun zeylanicum costituisce un efficace presidio nel trattamento di diverse affezioni delle vie respiratorie. In effetti i principi attivi contenuti in questo estratto vegetale hanno dimostrato, anche sperimentalmente, una forte attività battericida specie nei riguardi di alcune tipologie di batteri e virus in grado di scatenare infiammazioni delle vie respiratorie e dei polmoni quali: streptococchi β-emolitici, diverse specie di stafilococchi e diplococchi. Di conseguenza è possibile utilizzare questo olio essenziale come mezzo di contrasto per: rinofaringiti, bronchiti acute e tosse convulsa.

La cannella ha anche proprietà antivirali aspecifiche che la consigliano nel trattamento di infezioni quali: influenza e raffreddore.

Apparato riproduttore
Grazie alle sue proprietà emmenagoghe la Cannella è in grado di favorire il riequilibrio e la regolarizzazione dei flussi mestruali. Di conseguenza l’olio essenziale di Cinnamomun zeylanicum può essere impiegato come efficace rimedio di: frigidità, leucorrea, metrorragia e mestruazioni scarse.

Sistema nervoso
L’estratto vegetale di Cannella è un rilassante nervoso che può anche essere utilizzato nel trattamento degli stati debilitativi, della stanchezza, dell’esaurimento nervoso e dello stress psicologico-emotivo.Sistema immunitario

Pelle
Grazie alle sue proprietà antisettiche, l’olio essenziale di Cinnamomun zeylanicum trova valida applicazione nel contrasto di scabbia, verruche, porri, punture di vespe ed altre infezioni della cute.

Insetto repellente
Infine l’estratto vegetale di foglie di Cannella trova anche applicazione quale repellente di pidocchi e insetti in genere. 

 

Principali costituenti

  • Idrocarburi: Monoterpeni (α-pinene; para-cimene); Sesquiterpeni (β-cariofillene; α-ylangene);
  • Alcoli: Monoterpenoli (alcol cinnamico; alcol benzilico; linalolo; safrolo); Fenolo (eugenolo; metileugenolo; isoeugenolo; 2-vinilfenolo);
  • Aldeidi (cinnamaldeide; idrocinnamaldeide; eugenolacetato);
  • Esteri (fenil-propil-acetato; cinnamilacetato; eugenilcinnamato; mentilcinnamato; benzilbenzoato; benzil-2-feniletilbenzoato).

     

Modalità di estrazione
L’olio essenziale di Cinnamomun zeylanicum viene prodotto dalle foglie attraverso tecniche di distillazione in corrente di vapore.

Contattaci

contatti

Via Lugano, 16
6945 – Origlio – Svizzera
tel. +41(0)798997526

ITALIA:

Abruzzo
tel. 366.1661419
Emilia Romagna
Piemonte
tel. 340.3586481

Contattaci al numero di riferimento della regione che ti interessa
dal lunedì al venerdì
dalle ore 9.00 alle ore 13.00
dalle ore 15.00 alle ore 19.00

Se non ti rispondiamo subito, ti ricontattiamo!

SOCIAL

Share This